Trovami

Servizio gestito di localizzazione e monitoraggio di persone con difficoltà di orientamento

Localizzatore "Trovami"
Mappa degli spostamenti

Il servizio è rivolto ad offrire alle famiglie un aiuto per l’assistenza alle persone affette da varie patologie che provocano degenerazione delle facoltà cognitive, offrendo a parenti e familiari uno strumento per localizzare il loro caro quando si trova fuori dalle mura di casa.

Il servizio si rivolge in particolare a quella categoria di pazienti ancora in grado di deambulare in autonomia e non ospitati in via definitiva in strutture di ricovero.

Una delle fonti di pericolo, per le persone affette da demenza, è il vagabondare, il disorientamento spaziale e topografico, il perdersi anche in zone conosciute. Sono frequenti casi dove gli ammalati escono di casa, anche intenzionalmente, e non riescono a ripercorrere il percorso per tornare al proprio domicilio provocando preoccupazioni e stress per i familiari.

Il servizio si avvale di un dispositivo portatile indossato dalla persona, corredato da localizzatore con sensore GPS e di connessione dati su rete mobile, che trasmette in tempo reale la posizione ad un sistema informativo di supporto e ad un’applicazione web.

Il sistema permette ai familiari e ad un servizio di assistenza, tramite una pagina web, di individuare in ogni momento la posizione corrente del paziente su una mappa, il percorso seguito e i movimenti a livello urbano.
I familiari possono utilizzare il dispositivo per effettuare una chiamata telefonica all’assistito, senza necessità di un suo intervento in quanto il dispositivo stesso si pone automaticamente in ascolto alla ricezione.

Il dispositivo e il sistema di monitoraggio possono generare degli allarmi in determinate situazioni di potenziale pericolo quali la pressione di un pulsante sul dispositivo (bottone SOS), rilevamento di posizione fuori zona (tramite impostazione di zone legate alla residenza dell’assistito), batteria in esaurimento, mancanza del segnale di localizzazione.Chiamate di emergenza.

E' possibile per chi indossa il dispositivo effettuare chiamate telefoniche a numeri preimpostati, semplicemente con la pressione di un tasto, o mandare SMS con le coordinate della posizione corrente. Il dispositivo deve essere indossato prima delle uscite fuori casa dalla persona da assistere.

L’ attività deve essere controllata da parte di un familiare o di un incaricato preposto alla cura dell’assistito. Tipicamente il dispositivo si indossa al collo.
Questa modalità consente buona sicurezza, buona rilevazione, buon ascolto e ricezione dal microfono, senza necessità di impiego delle mani.
In alternativa può essere posto in una taschina fissabile a un indumento tramite semplice velcro (ad esempio sul petto o su una spalla).

Il servizio propone una soluzione discreta e non invasiva per il monitoraggio delle persone con difficoltà di orientamento, rivolto in particolare agli anziani dotati di un residuo livello di autonomia e in grado di uscire autonomamente di casa. I dati sulla posizione dell’assistito sono visualizzabili dai familiari e dal personale di assistenza tramite un'applicazione web.
Gli allarmi possono essere configurati per inviare notifiche via SMS ed e-mail ai familiari ed a un Centro Servizi incaricato del monitoraggio del paziente.